Teglia in lamiera blu 40x30x2 piegata

Marchio: Emili Teglie
Codice
6038
Disponibile
Loc: magma
Categorie : Teglie
8,92 €

Grazie a questo teglia professionale in ferro blu grezzo (non verniciata) è possibile realizzare delle preparazioni da forno eccezionali: pizze, focacce, crostate e non solo. Rispetto ad una teglia di alluminio (o in lega) il ferro trasmette il calore in pochissimo tempo permettendo uno sviluppo maggiore dell'impasto, creando così un ampia e gradevole alveolatura.


Esistono teglie in ferro blu grezzo di vari spessori, maggiore è tale spessore, maggiore è la robustezza ma parallelamente la velocità con cui il calore migra dalla forno alla teglia e dalla teglia all'impasto è più lenta. Coloro che utilizzano (o hanno utilizzato) teglie più fini dovrebbero, per ottenere un risultato analogo, registrare il forno affinchè il calore che proviene dalla parte inferiore del forno sia più alto del 10%: si si cuoceva a 300°C bisogna portarlo a 330°C.


Materiale. Lamiera blu
Altezza. 2cm
Larghezza. 30cm
Lunghezza. 40cm
Spessore. 8/10

Il materiale di costruzione, destinato ad uso professionale, garantisce una lunga durata e un ottimo risultato finale.


N.b 1.  Prima di utilizzare queste teglie è opportuno pulirle con molta cura, dato che l'olio presente in superficie non è alimentare (si può anche eliminare con un passaggio in forno a 150°C per 30 min. per poi allontanare ogni traccia con un accurato lavaggio). Dopo l'uso è inoltre molto importante asciugarle molto bene e oliarle nuovamente (con olio alimentare), in modo tale da evitare che arrugginisca.

N.b 2. Queste teglie hanno alcune peculiarità che è opportuno sapere: se vengono sottoposte a temperature intorno ai 300°C tendono a deformarsi (imbarcarsi), condizione che non le rende certamente inutilizzabili, ma sicuramente poco "gradevoli" da vedersi. Ovviamente chi utilizza un comune forno elettrico o a gas casalingo, non raggiunge tali temperature e il problema difficilmente si presenta (salvo che la teglia non venga messa vicino al grill acceso !). Per chi utilizza invece forni professionali, nei quali le temperature superano i 300°C, il rischio si può presentare con estrema facilità. Tuttavia un modo per stabilizzare la teglia e arginare quindi il problema, è quello di disporle in forno a 400°C con un peso in superficie (dai lati più corti), come ad esempio dei mattoni in tufo (o altro materiale resistente all'alta temperatura). In questo modo il metallo viene subisce un processo di temperaggio, diventando molto più stabile.

P.s. Questo metodo è comunque empirico, non vi è garanzia che funzioni sempre, per questo motivo sconsigliamo l'acquisto a coloro che non sono disposti ad accettare l'eventuale deformazione della teglia (che in ogni caso può anche avvenire a temperature inferiori ai 300°C). Invitiamo costoro ad orientarsi su teglie più ordinare, come quelle in alluminio che si trovano in questo sito.


Si ringrazia il Dott. Marco Lungo, per aver condiviso come utilizzare le teglie in ferro e come stabilizzarle in forno.

 

Scopri come utilizzare al meglio questo prodotto, cliccando qui

TiBioNa Italia © 2001 - 2020 - Bongiovanni Srl - Via case molino di Pogliola 2 - Villanova Mondovì - Cn - Rea CN 111928 - Cap. Soc. 50.000€ i.v - P.IVA e C.F 00602720047